Ricerca e sviluppo

Seguendo le orme del grande scienziato G. Couderc produciamo materiale vivaistico nel rispetto della tradizione e della natura, integrando allo stesso tempo tecniche moderne e innovazioni continue. Innovazioni di processo e innovazioni di prodotto, che rispettivamente ci consentono di essere piu’ competitivi da un lato, e dall’altro di offrire prodotti e servizi ad elevato valore aggiunto.

Le linee guida seguite nella R&D sono essenzialmente : la selezione genetica, la salvaguardia ambientale (santée environnementale-reduction des intrants), l’aumento delle resistenze immunitarie delle piante.

SELEZIONE GENETICA

La selezione genetica di oggi, sia essa clonale o massale, é la base dei grandi vini di domani.

Le selezioni massali che proponiamo favoriscono una grande diversità genetica, pursempre garantendo la massima sicurezza sanitaria.

Le selezioni clonali messe a disposizione, in Francia dall’ENTAV, in Italia da diversi istituti privati e pubblici, consentono di definire in anticipo e con maggiore precisione parametri produttivi del vigneto e parametri sensoriali del vino.

Le varietà resistenti alle malattie criptogamiche, é un’altro capitolo cruciale per la viticoltura futura. A differenza di alcuni vivai privati italiani già usciti con varietà resistenti, la Francia pur lavorando già da diversi anni su questo tema e a livello nazionale, tramite il Ministero dell’agricoltura e l’INRA, é ancora cauta nell’immettere sul mercato vitigni resistenti. La ragione é semplice, si vuol essere sicuri che i vitigni resistenti siano realmente resistenti e soprattutto che non presentino forti rischi di aggiramento della resistenza stessa. Inoltre non si devono tralasciare gli aspetti qualitativi e gustativi del prodotto finale vino.

SALVAGUARDIA AMBIENTALE

La riduzione dell’impatto ambientale é oggetto di una presa di coscenza sempre maggiore da parte sia dei cittadini che delle aziende agricole.

Il nostro contributo attuale é quello di lavorare quotidianamente attraverso pratiche rispettose dell’ambiente, quali la riduzione dell’utilizzo di pesticidi e il rispetto dei cicli naturali. L’obiettivo che ci siamo posti é quello di eliminare progressivamente l’utilizzo di erbicidi chimici; compito non semplice per chi é familiare con la coltivazione dei portinnesti.

La riduzione dell’impronta carbonio é già un programma in atto nella nostra azienda attraverso diverse azioni quali :

  • La diminuzione dei tragitti percorsi dal nostro personale e mezzi mediante lo spostamento della sede aziendale di produzione nelle vicinanze delle parcelle dove sono presenti i campi madre ed i vivai;
  • La valorizzazione degli scarti legnosi di lavorazione;
  • Tecniche agronomiche alternative.

Al fine di accreditare le pratiche e gli sforzi intrapresi abbiamo richiesto l’ottenimento di certificazioni officiali.

COLLABORAZIONI

“L’unione fa la forza”. L’unione per noi oggi é l’aver creato negli anni una solida e seria rete di collaboratori e ricercatori, aziende private e pubbliche, con i quali condividiamo strategie, idee, progetti di ricerca e risultati. La rete di collaborazioni coinvolge tutte le aree aziendali; dalla produzione alla ricerca e sviluppo. Crediamo fortemente nelle sinergie che possono emergere da questo modello di interscambi, siano essi interscambi di informazioni, merce o servizi. Un esempio concreto sono le collaborazioni ormai assodate con altri vivaisti Francesi a diversi stadi di produzione.